Ronin accademia di arti marziali

Regionali F.I.K.B.M.S. - Camaiore

aggiunta in data 30.12.2013, scritta da Yonni



“La giornata delle sorprese e delle conferme”. Potrebbe riassumersi così la partecipazione al Torneo Regionale di Camaiore del 10 novembre, al quale la nostra Associazione ha preso parte anche quest' anno con un buon numero di atleti: ben 5 “Ronin” si sono preparati per oltre un mese per poter arrivare più che preparati ai match e i risultati sono stati, nel complesso, soddisfacenti.

A salire sui Tatami delle rispettive discipline sono stati: Daniele “Jack”, al suo debutto assoluto nella Light Contact;Evandro (anche lui esordiente) e Matteo (già autore di una buona prova al Torneo dello scorso anno) nella Low Kick; Giulio e Mattia (rispettivamente il Campione Regionale di Light Contact di 2 anni fa e il Campione Italiano Kick Jitsu), entrambi impegnati nella disciplina della Kick Jitsu. Da sottolineare il forfait all' ultimo minuto per un lieve infortunio di Claudio.

Il primo della nostra scuola a salire sul tappeto è Daniele: dopo i primi minuti di match, in cui, più che l' avversario, era l' emozione l' obiettivo da battere, il giovane atleta riesce a passare il turno, dimostrando ai giudici più pulizia (e correttezza) nell' utilizzare le tecniche di pugno e calcio; doti che gli permettono di accedere alla fase successiva. Davvero un buon inizio! L' avversario del secondo incontro, invece, si dimostra più ostico del previsto e infatti, il primo round è a favore dell' atleta opposto. Tuttavia è nel secondo round che “Jack” si scatena: combinazioni pulite e vincenti, danno vita ad una frazione davvero entusiasmante. Daniele meriterebbe la vittoria, se non fosse per il richiamo ufficiale (giusto) rimediato nel primo round. Un vero peccato per il risultato materiale, ma il morale di Daniele, una volta sceso dal tatami, era davvero alto: segno che anche la consapevolezza di aver messo bene e a frutto gli insegnamenti è una grande vittoria.

Il secondo atleta a cimentarsi nella propria disciplina (la Low Kick Light) è Matteo: forte dell' esperienza accumulata l' anno precedente, il nostro mette subito un punto fermo sui risultati che vuole ottenere questa volta. Parte molto bene: ritmo alto, tecnica buona e colpi decisi (forse anche troppo, tanto che l' arbitro è costretto a richiamare entrambi gli atleti più volte per eccesso di contatto) gli permettono di vincere il primo match. E lo stesso succede anche nell' incontro successivo: contro un avversario mancino (generalmente clienti ostici per i destrorsi) Matteo riesce lo stesso a portare a segno molte delle sue tecniche. Cambi di direzione veloci e continui, variazione delle altezze degli attacchi ed il risultato è quasi unanime. Matteo è Campione Regionale della sua categoria!

Nella stessa disciplina e per lo stesso peso, ha gareggiato anche Evandro: benché novizio dei combattimenti di questa tecnica, si dimostra a proprio agio sul tatami. Purtroppo, l' “eccesso di contatto” (dovuto sicuramente alla troppa tensione accumulata) pregiudica il suo unico match e, a causa dei due richiami ufficiali (che gli costano una penalità) la vittoria va al suo avversario (battuto poi, nel turno successivo, dal nostro Matteo). Sappiamo comunque che Evandro saprà risollevarsi da questa sconfitta e alla prossima occasione avrà già riparato le piccole sbavature.

Passiamo infine al capitolo Kick Jitsu che, ricordiamo, vedeva impegnati Giulio e Mattia.

Per quanto riguarda il primo, che ha già al suo attivo alcuni match, il torneo si ferma al primo turno: complice un avversario molto bravo (vincerà poi il titolo della categoria) e probabilmente anche una concentrazione “scesa” troppo presto (c'è da dire che quest' anno i tempi tra una gara e l' altra sono stati un po' eccessivi), Giulio non riesce a utilizzare al meglio le proprie capacità e si trova costretto a uscire dal tappeto con un sconfitta, dalla quale, ne siamo certi, anche lui avrà tratto degli insegnamenti molto utili.

Discorso inverso per Mattia: la sua categoria di peso è tra le più alte,di conseguenza anche il tempo di attesa tra un match e l' altro è molto più lungo rispetto a quelli delle altre categorie. Ciònonostante, Mattia mantiene alta la concentrazione e riesce a battere i due sfidanti (con due finalizzazioni) che gli si parano davanti per poter giungere alla finale. Nell' ultima, decisiva gara per l' assegnazione del titolo di Campione Regionale, Mattia affronta un avversario preparato e forte. Per i primi minuti riesce a tenergli testa, ma con una finalizzazione, il suo opposto riesce ad avere la meglio sul nostro atleta. Mattia è comunque “vice” Campione e questo traguarda gli permetterà, con ogni probabilità, di partecipare al torneo Nazionale del prossimo anno.
Stessa sorte spetterà anche a Matteo (in quanto Campione Regionale di Low kick light).

Auguriamo quindi buona fortuna agli atleti della ASD Ronin che hanno partecipato al Torneo, con la speranza che tutti, vincitori e vinti, migliorino sempre di più le proprie capacità.

I vincitori dovranno confermarsi; gli “sconfitti” (ma già arrivare al match è un traguardo) imparare a non arrendersi; ma per tutti sarà importante riuscire a raggiungere obiettivi importanti, siano essi titoli Regionali, Nazionali o anche semplicemente un risultato migliore del precedente.

Un ringraziamento particolare, oltre che al Sensei, va anche a tutti gli allievi della nostra Associazione che,di volta in volta, si sono alternati per aiutare i “combattenti”.

Per vedere le foto dei regionali
clicca "Regionali F.I.K.B.M.S - Camaiore - 10 novembre 2013" photogallery »»



A.S.D. Ronin - Accademia di Arti Marziali Sesto Fiorentino © 2008 - Via Gramsci, 715 - 50019 - Sesto Fiorentino (Firenze) - ronin@roninadam.it
powered by APPCADEMY